Seleziona una pagina
Condividi su:

Quando si parla di organizzazione risorse umane in azienda ci troviamo di fronte al vero e proprio motore necessario per il raggiungimento degli obiettivi di business e per percorrere la strada del successo.

Il vantaggio competitivo di un’azienda possiamo individuarlo proprio nelle sue risorse umane. Per questo è importante che il capitale umano svolga il suo lavoro in armonia e si senta parte integrante dell’azienda condividendo la sua cultura ed i suoi valori.

Soltanto con la collaborazione di tutti lavoratori soddisfatti, un’azienda può puntare all’aumento del suo profitto.

Organizzazione risorse umane: come renderla ottimale

Un’ottima organizzazione delle risorse umane in azienda dovrebbe avere alla base dei professionisti che siano in grado di scegliere, motivare, valorizzare, incentivare e formare il personale presente in azienda. Quindi è chiaro che, per raggiungere gli obiettivi prefissati, la struttura aziendale dovrebbe far coincidere le strategie con i bisogni dei lavoratori.

Quando si organizza la struttura delle risorse umane è fondamentale tener conto di:

  • Il bisogno primario: retribuzione adeguata e stabilità lavorativa che consenta di vivere una vita dignitosa.
  • Il bisogno di sicurezza: eseguire l’attività lavorativa in un ambiente sicuro, non pericoloso e non nocivo per la salute e con tutti i dispositivi di sicurezza che il ruolo richiede;
  • Il bisogno di socialità: In ogni attività lavorativa è importante che si sviluppino relazioni sociali attraverso non soltanto il lavoro di gruppo ma anche con attività extra lavorative come i team building. Ogni lavoratore deve sentirsi parte dell’azienda coinvolto ed unito con gli altri per il perseguimento degli obiettivi.
  • Il bisogno della stima altrui: le persone che lavorano nell’azienda hanno bisogno di sapere che valgono soprattutto quando riescono in un lavoro difficile o superano le proprie capacità ottenendo risultati. Molto importante è sentirsi resi partecipi nelle decisioni da parte dei vertici.
  • Il bisogno della realizzazione: sapere il potenziale è importante per capire la crescita professionale di ogni persona all’interno dell’azienda.

Da quanto detto, è chiaro che l’organizzazione delle risorse è fondamentale all’interno di un’azienda ma purtroppo, ancora oggi, ci sono delle realtà che non danno davvero importanza e vedono la formazione e lo sviluppo delle risorse umane come un costo da sostenere e non come un investimento e un miglioramento che porta l’azienda alla crescita e al successo.

Compiti e responsabilità

Il responsabile garantisce la gestione risorse umane in modo che sia funzionale alle strategie e agli obiettivi aziendali. Vediamo nel dettaglio quali sono i compiti.

  • Gestire ed analizzare il fabbisogno del personale e dell’azienda.
  • Gestire la selezione e il reclutamento del personale.
  • Gestire l’amministrazione del personale (turni, ferie, assenze e presenza, buste paga, licenziamenti ecc.).
  • Gestire la formazione e lo sviluppo del personale.
  • Valutare e monitorare il rendimento del personale con individuazione di interventi per migliorare le performarce.
  • Impostare i programmi di motivazione e avanzamento delle carriere.
  • Definire i modelli per definire i ruoli.
  • Migliorare la soddisfazione dei dipendenti e i loro coinvolgimento all’interno dell’azienda.
  • Gestione aspetti contrattuali legati all’assunzione compresa la retribuzione.
  • Gestione Budget del personale.
  • Cura le relazioni aziendali legate al personale.
  • Supporta i percorsi di cambiamento aziendale in linea con le strategie ed il mondo del lavoro.
  • Diffonde la cultura aziendale tra i dipendenti creando politiche in linea con la mission e la vision aziendale e sviluppo del senso di appartenenza favorendo la permanenza dei dipendenti nel tempo.
Condividi su: